Missione Senegal: giorno 2 pomeriggio

Nel pomeriggio ci siamo riuniti tutti nella Scuola di Formazione per mettere un ulteriore importantissimo tassello nel complesso mosaico di questo progetto.

Nella Scuola fa caldissimo ovunque, come potrebbe non essere così?

Siamo pur sempre in Africa!

Ma c’è una stanza in cui il Direttore della Scuola tiene il condizionatore acceso ad una temperatura da far invidia ad un frigorifero!

Entrare ed uscire da questa stanza è stata l’esperienza più pericolosa per la nostra salute subito dopo l’immersione nel traffico delle Banlieu di Dakar!  

Dopo aver risolto, non so nemmeno come, infiniti problemi di comunicazione, di rete wi fi che non va, di file spediti che non arrivavano, di indirizzi email sbagliati, è finalmente giunto il momento di mettere le firme su questo accordo tra Almarei e la Scuola di Formazione.

Un documento corposo, in italiano ed in francese, che suggella la collaborazione tra Almarei e la Scuola, dopo un percorso di videochiamate, mail, telefonate protratto per mesi.

Un momento che non si poteva non immortalare!

È stato bello ed emozionante vedere come le energie di tutti fossero focalizzate ed indirizzate verso quel momento e come con espedienti anche molto creativi siamo riusciti a superare ogni ostacolo. 

Domani abbiamo messo in agenda altre due esperienze importantissime: la visita ad un ospedale di Dakar accompagnati  dal Responsabile della formazione degli infermieri e dei medici del Senegal e nel pomeriggio l’incontro con un gruppo di infermieri senegalesi che spero presto di poter accogliere all’aeroporto in Italia!