Punto prelievi a Borgo San Lorenzo

La prima settimana del punto prelievi presso gli ambulatori di Studio Auxilium è trascorsa.

In questo articolo facciamo luce sulle oscure voci che sono circolate sui social e, a pieni polmoni, vi facciamo raccontare dagli stessi utenti, la verità.
 

Lunedì 2 agosto è stato inaugurato il punto prelievi presso gli ambulatori di Studio Auxilium di Borgo San Lorenzo.

In pochissimo tempo, sui social, si sono presentati post, articoli e commenti di persone contrarie a questo cambiamento.

Molte di loro erano preoccupate per l’esternalizzazione del punto prelievi dall’ospedale e sono fioccate critiche.

Critiche per cosa?

Per il parcheggio, per le code, per presunti disservizi, per la paura che il servizio pubblico stia facendo la corsa verso la privatizzazione.

Comprensibile, finché non si prova in prima persona.
Un po’ come la paura di cambiare casa o lavoro: non sai cosa troverai e cominci a pensare al peggio.

Per fortuna, negli ambulatori di Studio Auxilium, abbiamo riscontrato un clima diverso fra gli utenti e gli operatori.
A tal proposito, abbiamo voluto raccogliere le testimonianze di alcuni di loro.

La principale motivazione è quella di tranquillizzare le persone che usufruiranno del nostro servizio e dare notizie ufficiali.

L’intervista a Cinzia e Sonia

Cinzia e Sonia, sono due ragazze in dolce attesa, che si sono trovate a fare degli esami nella mattina di venerdì 6 agosto, presso i nostri ambulatori.

L’intervista è avvenuta telefonicamente, poche ore dopo, e la pubblichiamo con il consenso di entrambe.

Cinzia buongiorno, com’è stata la sua esperienza presso il punto prelievi di Studio Auxilium?”

“Ero un po’ preoccupata per le voci che giravano online. Code, attese lunghe, disservizi vari, impossibilità di trovare parcheggio e altro ancora. Sono invece rimasta stupita nel trovare immediatamente parcheggio nel posto auto dello studio. Una volta entrata sono stata subito accolta dall’accettazione e, dopo pochi minuti, chiamata per l’esame.
“C’erano code?”
“No, come dicevo, sono stata accolta subito”
“Era preoccupata, con queste voci che girano su internet, di dover passare una brutta mattinata?”
“Sì. Ma, una volta arrivata, è andata subito così bene, che mi sono tranquillizzata”
“Qualche consiglio che vuole darci per migliorare il servizio?”
“No, non saprei proprio. Per me è perfetto così.”
“Grazie”

Abbiamo intervistato anche Sonia, ponendole le stesse domande
“Buongiorno Sonia, qual è la sua opinione sul punto prelievi presso gli ambulatori di Studio Auxilium?”
“Buongiorno, io ho effettuato l’esame stamattina. Ero molto preoccupata perché sono in gravidanza.
Avevo molta paura di trovare code e dover attendere parecchio.”
“Com’è andata?”
“Ho trovato parcheggio proprio davanti. Sono arrivata e l’esame si è svolto nel giro di pochi minuti.”
“La sala d’attesa l’ha trovata chiusa e angusta?”
“No! Anzi, era molto arieggiata, come deve essere in questi periodi estivi. Molto meglio dell’ospedale dove è tutto chiuso. Poi, io credo che ogni volta che parte un servizio, all’inizio l’inghippo ci sta. Bisogna anche avere pazienza i primi giorni per dare tempo a chi lavora di trovare la sua dimensione”.
“Certo, anche se non tutti la pensano così”.
“Sì, perché tutti vorrebbero un servizio che parte ed è perfetto. Poi ho visto anche le persone che venivano per i prelievi e non facevano tempo a entrare che erano già accolte”.
“Si sentirebbe di tranquillizzare le persone che dovranno accedere al servizio nei prossimi giorni?”
“Ma certo, mi sono trovata benissimo.”
“Grazie!”

La paura del cambiamento è normale

Come riconoscono anche Cinzia e Sonia, i servizi in partenza sono criticati per l’istintiva diffidenza.

Il cambiamento, in qualunque ambito, non è semplice. Per giustificare i propri timori, si tende a cercare dei motivi per rifiutarlo.

Quello che vogliamo dire, come Studio Auxilium è che abbiamo investito tempo e risorse per offrire il miglior servizio possibile alle persone che accedono al servizio.

Da sempre fra i nostri valoril’accoglienza e la cura della persona, in ogni fase di contatto, sono fondamentali.

Siamo coscienti che i primi giorni, alla partenza del servizio, ci sia stato qualche rallentamento: abbiamo fatto di tutto per risolverlo prima possibile.
Attualmente, in meno di una settimana, siamo riusciti a trovare l’equilibrio giusto per offrire un servizio di qualità a chi accede al nostro ambulatorio.

Il parcheggio del punto prelievi presso Studio Auxilium

Per quanto riguarda il parcheggio, come testimoniato dalle due persone intervistate, abbiamo 11 posti auto riservati più uno per persone disabili.

Tempi di accettazione dell’ambulatorio

I tempi di accettazione non superano quasi mai i 5 minuti e ricordiamo che, essendo un servizio alle persone, gli imprevisti possono capitare: un bambino spaventato, un anziano che ha un calo di pressione e deve stare sdraiato qualche minuto.

Code al punto prelievi?

Per le presunte code, ricordiamo che con il sistema “Zero Code” è richiesto alle persone di arrivare con massimo 5 minuti di anticipo. Proprio grazie a questo sistema si possono evitare le code.

Abbiamo creato una postazione apposta per gli utenti che prenotano con il servizio “Zero Code”.

Grazie a questo i tempi di attesi sono passati da 15/18 giorni a 24 ore

Penso che questo sia un successo per quanto riguarda l’efficienza del servizio e per noi è motivo di orgoglio!

Quindi, senza alcuna preoccupazione, vi aspettiamo presso i nostri ambulatori.

#studioauxiliumpuntoprelievi